La nuova zelanda abolisce il trasporto via mare di animali vivi

La Nuova Zelanda abolisce il trasporto via mare di animali da allevamento vivi. Questa decisione è stata presa in seguito ad una sospensione di questa attività, reazione all’incidente della nave, diretta in Nuova Zelanda, affondata poco lontano dalle coste Giapponesi che ha comportato la morte di tutti gli animali a bordo (5800 mucche) e di 40 membri dell’equipaggio.

Nonostante l’abolizione di questo metodo di trasporto sia lungi dal rappresentare la risoluzione generale del trasporto di animali vivi, si tratta sicuramente di un buon passo in avanti. Speriamo, infatti, che altri paesi seguano questo esempio abolendo il trasporto di animali vivi via mare, e che arrivino presto misure più severe e comprensive che vietino il trasporto, con qualsiasi mezzo, di animali vivi.

È bene ricordare che ogni misura legislativa che renda più difficile il funzionamento dell’industria dell’allevamento per com’è strutturata, rende l’industria stessa sempre meno redditizia, e quindi la avvicina ad un punto di “rottura” in cui questo sistema non sarà più economicamente sostenibile.

Immagine di