Per gli animali

Lo stile di vita vegan per gli animali

Lo sai che cosa succede nell’industria…

…della carne?

  • 72 miliardi di animali di terra uccisi ogni anno: circa 200 milioni al giorno o 9 milioni all’ora
  • mutilazioni
    • maialini: recisione di denti, coda, testicoli senza anestesia
    • galline/polli/altri volatili: recisione del becco senza anestesia
    • mucche/ovini: rimozione di corna, testicoli, coda, applicazione del cartellino all’orecchio e marchio a fuoco senza anestesia
  • confinamento degli animali in spazi ristretti con possibilità ridotta o nulla di girarsi
  • utilizzo delle femmine per la riproduzione, ripetute gravidanze forzate fino al declino della produttività a cui segue l’uccisione
  • frequenti casi di animali picchiati e puniti in vario modo dai lavoratori 
  • tecniche di stordimento nei macelli non efficaci nel 100% dei casi: molti animali vengono sgozzati ancora coscienti
  • sottrazione dei i cuccioli alla madre 
  • animali lasciati morire di stenti se malati, infortunati o non produttivi
  • uccisioni di massa per epidemie (camere a gas, sepolture a vivo)

…del latte?

  • fecondazione forzata della mucche ripetuta per 4-5 anni
    • una volta esauste vengono mandate al macello
  • separazione della mucca dal vitello dopo qualche ora/giorno dal parto
    • il pianto del vitello durante e dopo la separazione é cosi forte ed ininterrotto da infiammargli la gola
    • madri che cercano di combattere contro chi gli sottrae il vitello
  • lo sperma necessario per ingravidare le mucche é raccolto con procedure dolorose e violente per i maschi
  • le mucche vengono attaccate più volte al giorno ai macchinari per la mungitura 
    • una mucca in allevamento produce 10 volte tanto il latte che produrrebbe naturalmente
    • i macchinari, e le eccessive mungitura e produzione provocano ferite ed infezioni dolorose, che determinano anche la presenza di pus e sangue nel latte in commercio
    • le mucche da latte sono spesso affette da zoppia: il cedimento delle gambe posteriori a causa dell’eccessivo e innaturale peso delle mammelle
  • uccisione o macello dei vitelli maschi poco dopo la nascita poiché non redditizi per l’industria del latte

…del pesce?

  • 7.3 miliardi di pesci uccisi ogni giorno
  • 40% degli animali marini uccisi sono “catture accidentali” (delfini, foche, tartarughe…)
  • i pesci muoiono in preda a dolori lancinanti e soffocamento
    • la maggioranza dei pesci viene scuoiata o tagliata a vivo in piena coscienza
    • le norme per il trattamento “umano” degli animali non comprendono mai gli animali acquatici
  • i pesci che vengono pescati e rilasciati provano grande sofferenza
    • per le lacerazioni alla bocca
    • per il contatto con l’aria e le mani del pescatore
    • perché se l’amo viene ingoiato provoca lacerazioni interne 
    • per il repentino cambio di pressione che può causare lo scoppio della vescica natatoria
  • i materiali abbandonati della pesca feriscono e uccidono altri animali come uccelli, cetacei, e varie specie di mammiferi
  • negli allevamenti possono vivere fino a 300’000 pesci per “gabbia”
    • i pesci muoiono per la mancanza di spazio e l’impossibilità di nuotare
    • i pesci si scontrano gli uni con gli altri ferendosi e mutilandosi
    • somministrazione di enormi quantitativi di medicinali 
    • quando i pesci d’allevamento scappano trasmettono ai pesci “liberi” nuove malattie sterminando le popolazioni selvatiche

…delle uova?

  • privazione dello spazio necessario allo svolgimento delle funzioni vitali delle galline 
  • sovraffollamento degli spazi per le galline allevate “a terra” o “all’aperto”
  • a causa degli spazi ristretti le galline vivono spesso sui loro escrementi 
    • l’ammoniaca presente in essi provoca danni alle vie respiratorie, cecità e/o morte
  • uccisione dei pulcini maschi alla nascita che vengono tritati vivi, soffocati, sepolti vivi, gettati nell’immondizia o gasati
  • mutilazione del becco per evitare che le galline si attacchino tra loro per l’eccessiva promiscuità 
  • quando la produttività decresce le galline vengono mandate al macello
  • le galline soffrono enormemente durante la deposizione delle uova
    • 10-15: uova che le galline producevano all’anno prima della selezione genetica, oggi ne depongono 250-300 all’anno
    • l’ammontare di calcio e nutrienti necessario per deporre un uovo comporta nelle galline un deficit cronico di nutrienti e quindi fragilità del sistema scheletrico
      • in natura le galline mangiano le loro stesse uova (non fecondate) per riacquisire il calcio perduto 

…del miele?

  • recisione delle ali dell’ape regina perché resti in quell’alveare
  • incendio degli alveari abitati in caso di infestazioni o altro
  • utilizzo di sostanze chimiche anche letali
  • sostituzione del miele con sostanze non nutrienti per le api
  • l’allevamento di api da miele causa la diminuzione di popolazione di api selvatiche, essenziali per l’ecosistema

…della moda?

  • confinamento di animali in gabbie
    • ferite aperte alle zampe a causa delle grate
    • nessuno spazio per svolgere le normali funzioni vitali
    • forti disturbi psicologici per l’isolamento
  • animali scuoiati vivi per le pellicce, il cuoio e le pelli esotiche
  • mutilazioni:
    • Agnelli/altri ovini: mulesing senza anestesia
    • vari animali: castrazione senza anestesia
    • vari animali: rimozione delle corna senza anestesia
  • gravi ferite durante le operazioni di tosatura e spiumatura a vivo
  • animali (specialmente ovini e roditori) morti di paura (attacco cardiaco) durante i processi di “tosatura”

Non tutte le aziende seguono le stesse procedure e adottano le stesse tecniche, ma abbiamo elencato le procedure standard e legali più diffuse in assoluto in ogni paese.
Che sia in Italia, USA, UK o qualsiasi altro luogo, queste industrie applicano legalmente metodi barbarici e uccidono milioni di animali nati al solo scopo di essere uccisi.

“Ma io compro solo la carne da allevamenti sostenibili, dove gli animali sono uccisi umanamente!”
Per quanto “bene” possano essere trattati gli animali durante la loro breve vita, finiscono tutti al macello: non è possibile uccidere “umanamente” un essere vivente che non vuole morire e che a un passo dalla morte combatte per la vita.

Le mutilazioni

Ciò che non vuoi sapere sugli allevamenti Negli allevamenti, specialmente quelli intensivi (ma non solo), gli animali sono sottoposti ad ogni tipo di abuso. Tra questi, le mutilazioni, necessarie per “adattare l’animale alle condizioni di vita dell’allevamento”, e affinché l’allevatore possa mantenere l’efficenza economica dell’attività. Le mutilazioni esposte in questo articolo avvengono senza l’utilizzo di … Read More

La vita di una mucca da latte

Una triste esistenza La cosiddetta “mucca da latte” ha una vita breve e dolorosa.Dal momento in cui a nasce a quello in cui muore, sperimenta principalmente dolore, distacco, tristezza e paura.Tutto perché qualcuno vuole un pezzo di formaggio, una tazza di latte o un cono gelato. Ecco in breve, il ciclo di vita di una … Read More

Diciamo addio agli squali

…interessano solo le loro pinne Gli squali uccidono circa 10 persone all’anno. Gli esseri umani uccidono tra gli 11.000 e i 30.000 squali all’ora (fonte: seaspiracy).Chi dovrebbe avere paura di chi? Gli squali stanno sparendo. Sono tra gli animali più antichi sul pianeta: si stima che popolino mari e oceani da circa 250 milioni di … Read More